Rimedi naturali per sbiancare i denti

Rimedi naturali per sbiancare i denti




Tutti siamo interessati ad ottenere un sorriso sempre più bianco, omogeneo e brillante. Tuttavia non sempre i costi dei trattamenti sono raggiungibili per tutti. Quindi oggi cercheremo di darvi alcuni consigli per poter ottenere risultati evidenti che porteranno un miglioramento significativo all’ora di sbiancare i denti.

Quindi oggi vogliamo parlarvi di alcuni metodi per sbiancare denti naturalmente. Sono sei metodi che sono stati testati da molte persone e dai risultati sembra che funzionino veramente. Tuttavia non li consigliamo ai soggetti che portano l’apparecchio ai denti.

Alcuni sono classici, altri potrebbero sembrarvi delle novità; quindi iniziamo subito:

  • Il primo metodo che è quello più classico in realtà, è quello che conosce abbastanza tutti ed è quello di utilizzare bicarbonato di sodio. Il bicarbonato di sodio andrà a creare una sorte di scrub quindi dovete fare molta, molta attenzione e dovete essere molto delicati in quest’operazione.

Utilizzate un cucchiaino di bicarbonato e un po’ d’acqua in modo tale da creare una pasta o una sorte di mousse per pulire i denti. Usate uno spazzolino e delicatamente andate a pulire i denti. Dividete la bocca in quattro zone, così da poter sbiancare in modo omogeneo senza saltare nessun dente.

 

  • Il secondo metodo che magari vi può sembrare strano è quello di utilizzare la buccia della banana.

Bisogna tagliare un pezzo della buccia della banana e lo applicate sui vostri denti massaggiando molto, molto delicatamente per circa 20 minuti. La buccia di banana contiene micro cristalli che aiutano a pulire i denti, infatti viene utilizzata spesso per pulire i cd proprio per togliere i graffi dai cd. Provate e vedete se effettivamente questa cosa funziona se non ci credete.

Dovete tagliare ed usare la buccia di banana subito, non potete assolutamente conservarlo farla stare più di qualche ora perché altrimenti, diventa nera come ben sapete, quindi bisogna utilizzarla subito. Oltre alla buccia della banana potete utilizzare la buccia dell’arancia o del mandarino perché l’acidità aiuterà.

Anche nel caso usiate altre bucce dovete fare dei piccoli e delicati movimenti sui denti per circa venti minuti. Alla fine del trattamento vi consigliamo di risciacquare con abbondante acqua per rimuovere qualunque tipo di residui rimasto.

 

  • Terzo metodo, tra i classici, consiste in utilizzare del dentifricio insieme al bicarbonato di sodio e quindi lavare i denti come fate di solito. Importante non esercitare una pressione eccessiva, in quanto potrebbe danneggiare lo smalto dei denti.

 

  • Il quarto metodo, più strano effettivamente, è quello di utilizzare l’olio di cocco. Infatti l’olio di cocco contiene dell’acido ialuronico che andrà quindi ad abbattere tutti i batteri all’interno della vostra bocca. Per procedere con questo sistema potete prendere un batuffolo di cotone e quindi metteteci sopra dell’olio di cocco e massaggiare bene sui denti per 10-15 minuti. Potete utilizzare le dita al posto del batuffolo, questo magari vi potrà dare un senso di maggior controllo sulla pressione che si esercita sulla superficie dei denti. Dopodiché dovete risciacquare la bocca o lavare i denti con il dentifricio se preferite.

 

 

  • Il quinto metodo, consiste nel utilizzare i semi delle fragole frullate. Usare i semi delle fragole sui denti è ottima come trattamento per lo sbiancamento dei denti, poiché rimuove grazie agli acidi del frutto le macchie più superficiali.
  • Ultimo metodo è quello di usare acqua ossigenata. Infatti questo particolare prodotto se utilizzato quando spazzolate i denti o se fate dei risciacqui contribuisce a mantenere il colore bianco naturale dei denti. Oltre a sbiancare i denti ha un effetto antisettico, quindi uccide i batteri che possono causare malattie.

 

Questi trattamenti sono naturali, e non presentano grosse controindicazioni. Bisogna tener presente che non bisogna mai usare tutti questi trucchi insieme, né tantomeno uno al giorno. Infatti vi consigliamo di usare a rotazione uno a settimana.

Tutti questi metodi sono naturali come abbiamo precedentemente accennato. Sono utilizzati da molte persone, tuttavia se non venissero usati in modo adeguato, e in forma eccessiva potrebbero danneggiare irreversibilmente i denti. Quindi se avete qualunque tipo di domanda, vi consigliamo di rivolgervi al vostro dentista di fiducia. Infatti nessuno di questi trattamenti può sostituire lo sbiancamento professionale eseguito in una clinica dentale.

14

Nessun Comento

Lascia un Commento