Denti Storti

Denti Storti




I denti storti sono un problema comune, ma fortunatamente con gli anni l’odontoiatria ha trovato metodi sempre più efficaci e veloci per allinearli e regalarci un sorriso perfetto.

Cause e conseguenze dei denti storti

Molto spesso le cause principali alla base dei denti irregolari sono la genetica e la seconda causa scatenante invece sono i comportamenti sbagliati che abbiamo avuto durante l’infanzia, per esempio succhiare continuamente il ciuccio o il pollice, parlare spingendo la lingua sui denti o bere dal biberon dopo i tre anni di età . Tante persone non danno importanza a queste azioni che sfortunatamente possono contribuire a far crescere i denti storti.

Tra le altre cause più frequenti possiomo trovare:

  • Denti non perfettamente allineati (per motivi genetici).
  • Perdita prematura dei denti da latte
  • Sovraffollamento dei denti.
  • Otturazioni mal riuscite.
  • Caduta dei denti (soprattutto negli adulti giovani).
  • Incapsulamento dei denti mal riuscito.
  • Mascella troppo piccola.
  • Abitudine a digrignare i denti.
  • Piorrea cronica o gengivite.

Tra le conseguenze di avere denti storti, oltre al disagio estetico, possiamo trovare anche problemi relativi alla salute stessa dei denti. I problemi più frequenti causati dai denti irregolari sono:

  • Problemi di masticazione che successivamente potrebbero portare anche a problemi legati alla digestione dei cibi.
  • Problemi nell’igiene orale e quindi formazione di carie o tartaro.
  • I denti possono diventare molto più fragili del normale e quindi rischiano la caduta.
  • In alcuni casi difficoltà a chiudere correttamente la bocca.
  • Mal occlusioni dentali che portano a forti dolori alla testa o alle orecchie.

 

Soluzioni per i denti storti

Per prima cosa se avete i denti storti e volete sistemarli dovete chiedere un consulto con uno o più dentisti per valutare la situazione e decidere successivamente qual è la soluzione più giusta per voi.

La soluzione più comune è il classico apparecchio per denti storti e che viene utilizzato soprattutto per sistemare i denti di ragazzi o bambini. Come ogni cosa con il passare degli anni e grazie alla ricerca e alle nuove tecniche innovative anche gli apparecchi dentali funzionano sempre meglio e i risultati sono sempre più facili e veloci da raggiungere.

Fino a qualche anno fa gli apparecchi venivano considerati come dei veri e propri strumenti di tortura, ma negli ultimi anni si è lavorato molto per renderli meno invasivi e più estetici.

A differenza di quanto si sente dire, non esistono interventi chirurgici che da soli possano allineare i denti; gli interventi realizzati dovranno essere comunque seguiti dall’utilizzo di un apparecchio per i denti.

Se il problema dei denti storti deriva dal sovraffollamento dei denti, come per esempio per colpa del dente del giudizio, allora la soluzione può essere la rimozione dei denti in eccesso in modo che il resto dei denti possano allinearsi.

Un’altra soluzione al problema sono le faccette dentali che servono solo a scopo estetico però non modificano la struttura dei denti.

Apparecchi e faccette dentali

Gli apparecchi ortodontici si dividono in due categorie: apparecchi mobili e apparecchi fissi.

  • Apparecchi mobili: sono apparecchi trasparenti o di colore bianco in plexiglass da applicare sulle arcate dentarie. Gli apparecchi mobili funzionano in base a quanto vengono usati, cioè più li utilizzerete durante il giorno, più velocemente i vostri denti si allineeranno. Generalmente è consigliato di indossarli almeno per 20 ore al giorno e di rimuoverli solo durante i pasti.
  • Apparecchi fissi: sono formati da attacchi metallici molto piccoli attaccati ai singoli denti e sono legati l’uno all’altro tramite un archetto metallico che segue l’arcata dentaria. Questo tipo di apparecchio allinea completamente i denti dopo uno o due anni. Le placche anni fa erano molto visibili, oggi invece sono trasparenti e si cerca di renderle meno visibili possibile.
    Quando il tipo di problema lo consente, le placche sono applicate addirittura all’interno dei denti in modo da essere completamente invisibili.

Le faccette dentali sono invece dei rivestimenti in porcellana o ceramica e servono a coprire gli inestetismi dei denti. Queste faccette sono molto sottili e vanno incollate al dente con colle o resine apposite; l’effetto dura fino a 15 anni.

Non importa quale sia la soluzione che volete adottare, consultate sempre uno specialista in merito.

2

Nessun Comento

Lascia un Commento