Chirurgia implantare computer guidata

Chirurgia implantare computer guidata




Con questa tecnica il dentista grazie all’utilizzo del computer ha una immagine precisa della bocca e dove andrà ad inserire l’impianto. Ora andiamo a spiegare più nel dettaglio come questo processo si svolge.

Questa tecnica di recente scoperta ha permesso di ridurre i tempi di esecuzione quindi ha portato una qualità di servizio per il paziente non indifferente. Infatti uno dei pregi della chirurgia guidata dal computer è che in molti casi ha reso innecessaria l’incesione delle gengive, portando anche hai pazienti che hanno paura del dentista un maggiore comfort è fiducia.

Se dovessimo riassumere le fasi in poche parole andremmo a farlo nel seguente modo:

  • Fase diagnostica; fase importantissima in quanto grazie ad una TAC o CONE BEAM (specie di tac ma con definizione maggiore ma anche minor quantità di radiazioni emesse) il dottore realizza un’immagine precisa della nostra bocca. Dopodiché i file ottenuti vengono caricati da un software specifico.

 

  • Simplant-Materialise dental; I dati presi precedentemente possono essere osservati grazie al computer sotto diverse prospettive, dividendoli in sezioni. Questo processo permette inoltre di stabilire le dimensioni e posizionamento di altri componenti delle arcate, come per esempio i vasi sanguinei, nervi e ossa. La curiosità e vantaggio di questa fase che si possono vedere anche protesi rimovibili ma anche risultati estetici raggiungibili in futuro.

 

  • Fase di progettazione implantare; In questa fase viene realizzato il progetto finale, che una volta finito viene stampato in 3d in resine come quelle del bite usato per il bruxismo che all’interno ha dette guide in metallo che dopo aiuteranno nel inserimento della bocca del paziente.

 

  • Fase chirurgica; Come possiamo intuire in questa fase l’impianto viene inserito all’interno della bocca del paziente. La novità è che per far ciò si fa affidamento ai calcoli e angolazioni stabiliti dal computer che grazie a ciò riduce il rischio di errori riducendo i tempi dell’intervento.

 

  • Fase protesica; Grazie a questa fase è possibile conoscendo in anticipo il posizionamento che avrà l’impianto di costruire le fondamenta (viti) dove andrà posizionato l’impianto.

 

 

Abbiamo sopra elencato tutte le fasi che caratterizzano questa determinata procedura. La cosa più importante è che eseguendo questo tipo di impianto guidato dal computer il paziente potrà in un solo giorno avere il proprio impianto fisso posizionato in bocca.

I vantaggi oltre alla rapidità e precisione sono il minor dolore e gonfiore post operatorio. Infatti come già accennato in molti casi non vi è nemmeno necessario incidere la gengiva.

Dunque può essere indicato per pazienti con rischio di insuccesso elevato delle altre tipologie di impianti. Indicato soprattutto in pazienti che assumono farmaci anticoagulanti (aspirina, ecc) sempre per il fatto che non vengono richieste incisioni.

 

Questa tipologia di procedura viene realizzata in molte cliniche dentistiche all’avanguardia sia del Nord che Sud Italia. È consigliato informarsi nella zona di residenza così da poter richiedere un preventivo.

4

Nessun Comento

Lascia un Commento